Guida agli archivi della Fondazione Gramsci

vai al livello inferiore torna alla navigazione
Enti e organizzazioni

Terza Internazionale (Internazionale comunista o Komjntern)

Storia archivisticaL'archivio della Terza internazionale si trova depositato presso il Centro russo per la conservazione e lo studio dei documenti della storia contemporanea (ex Archivio centrale di partito presso l'Istituto per il marxismo-leninismo). Si tratta di un aggregato documentario che nella sua sedimentazione e nella sua struttura testimonia l'attività politica e l'organizzazione dell'Ic, Secondo ricerche effettuate da studiosi sovietici, la prima organizzazione dell'archivio risale al 1921. In esso confluirono, per prime, le carte dei bureau esteri e, successivamente, la documentazione proveniente dalle sezioni nazionali e dagli organismi di massa. Quando nel 1943 l'Ic venne sciolta, l'archivio, dopo varie peripezie, pervenne all'Istituto per il marxismo-leninismo di Mosca in stato di completo disordine, raccolto in sacchi e privo di qualsiasi elenco descrittivo.
Riferimenti bibliografici

F. SVATEK, The Governing Organs of the communist International their growths and composition 1919-1943, in THE INSTITUTE OF THE HISTORY OF SOCIALISM, History of socialism Yearbook 1968, Prague 1969;

Research Guide the Russian Centre for the Preservation and Study of Documents (Records) of Modern (Contemporary) History (former Central Party Archive), edited by V. P. KOZLOV, O. V. NAUMOV K. M. ANDERSON, Pittsburgh, University of Pittsburgh, 1993;

Russian Centre the Preservation (Storage) and Study of Documents (Records) of Modern History, in INTERNATIONAL RESEARCH AND BOARD, STATE ARCHIVAL SERVICE OF RUSSIA STATE PUBLIC HISTORICAL LIBRARY OF THE RUSSIAN FEDERATION, Archive of the Russian Academy of Sciences-St. Petersburg Branch, Archives in Russia. A brief Directory part 1: Moscow and St. Petersburg edited with an introduction by P. KENNEDY GRIMSTEd, foreword by V. P. KOZLOV, Moscow-Washington 1993.

Storia istituzionale/amministrativa, nota biograficaL'Ic venne fondata a Mosca nel marzo del 1919 (I congresso) con lo scopo di dare un'organizzazione centralizzata e una direzione politica unificata ai movimenti e partiti comunisti che, dopo la rivoluzione russa, stavano nascendo e sviluppandosi in tutto il mondo. Con il II congresso (16 luglio-6 agosto 1920) venne definita la struttura organizzativa dell'Ic che prevedeva, quale organo direttivo centrale, il comitato esecutivo con sede a Mosca. Alla gestione e alla direzione dell'Ic contribuivano, in misura diversa, i rappresentanti dei partiti comunisti esistenti a livello mondiale. Ai congressi già citati seguirono: III (22 giugno-12 luglio 1921); IV (5 novembre-5 dicembre 1922); V (17 giugno-8 luglio 1924); VI (17 lugIio-1 settembre 1928); VII (25 luglio-20 agosto 1935). L'Ic venne sciolta il 15 maggio 1943.
Criteri di ordinamentoIl primo riordinamento fu effettuato dividendo tutto il materiale con criteri esclusivamente geografici. In seguito, le difficoltà di contestualizzazione e di interpretazione del materiale casi organizzato imposero una ricollocazione dei documenti sulla base delle strutture organizzative e territoriali dell'Ic: organismi centrali e sezioni nazionali. Ciò spiega la presenza sui documenti di diverse collocazioni. I circa 220.000 fascicoli che compongono l'archivio dell'Ic sono ordinati per fondi, ad ognuno dei quali è stata data una numerazione: al 489 corrisponde il materiale documentario del II congresso dell'Ic, al 490 il III, al 491 il IV al 492 il V, al 493 il VI, al 494 il VII; mentre con il 495 vengono segnate le carte degli organi centrali dell'Ic: i segretariati, il comitato esecutivo, il presidium. Alle strutture centrali fanno seguito le sezioni nazionali: il Pcd'I viene indicato con il numero 513.