Guida agli archivi della Fondazione Gramsci

vai al livello inferiore torna alla navigazione
Raccolte

Gianmario Cazzaniga

Consistenza
  • fascicoli 144
Cronologia1960 - 1975
Ambiti e contenutoIl fondo comprende il materiale raccolto da C., il quale, donandolo all'Istituto nel 1978, provvedette anche al suo ordinamento e a fornire per ogni gruppo rappresentato una breve nota storica. Le carte sono concentrate soprattutto tra il 1967 e il 1972. E' questo un periodo di grande fluidità delle esperienze della Nuova sinistra, ove più intensi appaiono la comunicazione e lo scambio tra le varie organizzazioni e si registra una maggiore proliferazione di sigle, di comitati di fabbrica, di scuola, di territorio, di coordinamenti intergruppi. Si trovano pubblicazioni a stampa, ciclostilati dattiloscritti (atti di convegni, relazioni, volantini, ecc.) riguardanti un centinaio di formazioni extraparlamentari italiane, e una sezione di documentazione internazionale (in particolare sul Partito comunista cinese). Il nucleo documentario più completo è quello che si riferisce all'Olc, alla sua attività interna, alle iniziative, alle pubblicazioni, ai rapporti con le altre formazioni extraparlamentari, nel periodo che va dalla sua costituzione nel 1972 al suo scioglimento nel 1975. Consistente è la documentazione sul movimento studentesco nelle sue varie articolazioni. Di particolare interesse sono anche i materiali riguardanti il Psiup, soprattutto la componente di sinistra e le sue roccaforti: Biella, Pisa e federazione giovanile, ecc. E' presente anche documentazione riguardante i segnali di dissenso e contestazione che, negli anni sessanta cominciano a emergere, all'interno delle organizzazioni tradizionali della sinistra e del movimento popolare, specialmente Pci e cattolici. Una consistente mole di materiale testimonia l'interesse per la vicenda dei «Quaderni rossi», e, in generale, dei gruppi operaisti, che da quel nucleo traggono vita, come «Classe operaia», «La Classe» e «Potere operaio». Sullo stesso tema, esistono altri documenti, quali quelli posseduti dalla Fondazione Feltrinelli in particolare i fondi: Istituto Rodolfo Morandi, Quaderni rossi, Thrino; Raniero Panzieri, Torino e Potere operaio 1962-1972 (donato da Antonio Negri, Milano) - e dall'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia - in particolare il fondo Documenti della nuova sinistra relativo soprattutto al Pcd'I (m-l) e a Lotta continua. I gruppi e i movimenti rappresentati si riferiscono per lo più a organizzazioni di orientamento marxista-leninista, mentre appaiono pressoché assenti le organizzazioni anarchiche e libertarie.
NoteScheda a cura di Maria Luisa Righi.
Riferimenti bibliograficiLa sinistra rivoluzionaria in Italia. Documenti delle lotte studentesche Trento, Torino, Napoli, Pisa, Milano, Roma, Padova, Marsilio, 1968; Il movimento studentesco. Storia e documenti (1968-1973), a cura di L. Cortese, Milano, Bompiani, 1973; La sinistra extraparlamentare in Italia. Storia, documenti, analisi politica a cura di G. Vettori, Roma, Newton Compton italiana, 1973; M. Teodori, Storia delle nuove sinistre in Europa (1956-1976), Bologna, Il Mulino, 1976; C. Vallauri, I gruppi extraparlamentari di sinistra: genesi e organizzazione, Roma, Bulzoni, 1976; P. Violi, I giornali dell'estrema sinistra, Milano, Garzanti, 1977; M. Monicelli, L' ultrasinistra in Italia 1968-1978, Roma-Bari, Laterza, 1978.
Storia istituzionale/amministrativa, nota biograficaGianmario Cazzaniga, nato a Torino il 20 aprile 1942,è docente universitario di filosofia. La sua militanza politica iniziò nelle fila della Fgsi nel 1960, da cui usci con la scissione del Psiup nel 1964. Vicino alle posizioni del gruppo torinese dei «Quaderni rossi», nel 1967 fu tra gli organizzatori di Potere operaio in Toscana. Nel 1969 C. diede vita, insieme ad altri, al Centro Karl Marx di Pisa, che fu uno dei gruppi animatori, nel 1972, dell'esperienza dell'Organizzazione dei lavoratori comunisti, insieme ai circoli Lenin di Milano-Sesto San Giovanni, Lecco e Brescia e al Centro Karl Marx di Torino. Parallelamente all'attività politica, C. avviò anche un'esperienza sindacale nel Sindacato nazionale scuola e nel Sindacato italiano ricerca, come componente della "sinistra sindacale". Successivamente, nel 1975, si iscrisse al Pci, ricoprendo incarichi di direzione nazionale.
Criteri di ordinamentoC. ha ordinato la documentazione raggruppando in fascicoli le carte relative ad un solo gruppo politico o a più formazioni, giudicate dall'ordinatore politicamente contigue per affinità e filiazione ideologica e politica. Pertanto, spesso, all'interno di un fascicolo intestato ad un gruppo politico si trovano documenti relativi anche ad altre organizzazioni. L'elenco che segue dà conto di tutte le formazioni su cui C. ha recuperato e conservato materiale documentario con l'indicazione degli anni, e laddove è stato possibile, dei luoghi cui si riferisce la documentazione.