Guida agli archivi della Fondazione Gramsci

torna alla navigazione
Archivi del Partito comunista italiano

Partito comunista italiano. Corrispondenza Roma - Milano

Consistenza
  • documenti 104
Cronologia1943 - 1945
Storia archivistica

Documentazione presente in originale, in trascrizione e in copia. I documenti sono stati microfilmati nell'agosto del 1971 presso l'Istituto per il marxismo-leninismo di Mosca. Scrive Luigi Longo nella prefazione del volume I centri dirigenti del Pci nella Resistenza (Roma, Editori Riuniti, 1973): "Via via che venivano raccolti in Italia, i documenti furono inoltrati all'archivio dell'Istituto del marxismo-leninismo di Mosca, che pensavamo fosse, a ragione, il luogo più sicuro per custodirli. Infatti è li che, approfittando di una permanenza nella capitale sovietica, li abbiamo ritrovati e riportati alla luce. Pur conservati e catalogati con rara - e si può dire - amorevole perizia, i documenti accusavano i segni del tempo e le condizioni in cui erano fortunosamente nati". Dal 16 ottobre dello stesso anno al 7 dicembre 1972 presso l'archivio della direzione del Pci si è provveduto ad una trascrizione dattiloscritta delle carte in triplice copia, che è stata poi microfilmata nel dicembre 1972. Le trascrizioni sono state raccolte in 3 volumi che costituiscono il lavoro preparatorio del libro I centri dirigenti del Pci nella Resistenza. "Abbiamo creduto doveroso pubblicare questo carteggio tale quale l'originale, salvo ad integrare o ad interpretare i vuoti e qualche passo del tutto incomprensibile. Per fare questo abbiamo dovuto mettere a dura prova la vista di qualche dattilografa e la pazienza certosina del compagno Cesare Colombo, dell'Istituto Gramsci, che, con la sua esperienza, ha collaborato validamente alla decifrazione". La bobina e i volumi sono stati versati all'Istituto Gramsci negli anni settanta.».(1) Gli originali sono invece pervenuti alla Fondazione nel 1996 contenuti nel Fondo Mosca.

Condizioni d'accessoL'archivio è liberamente consultabile nel rispetto della normativa archivistica vigente e del regolamento interno della Fondazione Gramsci. L'archivio ha ricevuto la dichiarazione di notevole interesse storico dalla Sovrintendenza archivistica del Lazio il 28 dicembre 1994.
Riferimenti bibliografici

G. Amendola, Lettere a Milano, Roma, Editori Riuniti, 1973;

L. Longo, I centri dirigenti del PCI nella Resistenza, Roma, Editori Riuniti, 1973

Criteri di ordinamento

L'archivio è ordinato in 3 serie:

  1. Corrispondenza fra Direzioni R - M 1943. (N° 1 - 37)
  2. Corrispondenza fra Direzioni R - M 1944. (N° 38 - 86)
  3. Corrispondenza fra Direzioni R - M 1945. (N° 87 - 104)

Unità di descrizione collegateArchivio del Partito comunista italiano