Archivi del Partito comunista italiano

Partito comunista italiano. Direzione nord (donazione Massola) (1943 - 1945)

Ambiti e contenuto

Nel fondo è conservata documentazione prodotta prevalentemente dagli organismi dirigenti locali e nazionali del Pci, dal triumvirato insurrezionale, dal comando militare delle brigate Garibaldi e dagli organismi da essi dipendenti. Sono anche raccolti documenti del Ccln, del Cclnai, del Clnai-Cvl comando generale dell'Italia occupata, del Clnai-Cvl ufficio stralcio, della giunta militare del Ccln, delle singole commissioni di lavoro del Ccln e del Clnai (soprattutto della commissione economica), dei comitati di liberazione locali. É presente materiale prodotto da altri partiti politici e movimenti, in particolare da Psi, Pd'a, Dc, Pli, Pri, Gl, dal Movimento dei cattolici comunisti, dal Partito della sinistra cristiana, dall'organizzazione centrale e locale del Fdg e dei Gdd. Sono conservati inoltre documenti del Fronte nazionale dei partiti antifascisti, delle delegazioni delle forze politiche aderenti al Clnai, delle giunte d'intesa tra Pci e Psi. Si segnalano anche documenti della Presidenza del consiglio, di alcuni ministeri del governo di Roma e delle giunte popolari delle zone liberate. Si tratta di direttive; circolari e istruzioni inerenti il lavoro politico e militare; rapporti; relazioni e note informative sull'attività svolta e sulla situazione di singole realtà locali; diari di alcune formazioni partigiane; scritti di carattere narrativo su episodi della lotta partigiana; notiziari; bollettini di guerra; corrispondenza, della quale si segnala in particolare lo scambio di lettere e note tra i gruppi dirigenti del partito di Roma e di Milano. Sono presenti verbali e resoconti di riunioni (particolarmente numerosi per quanto riguarda il Ccln); risoluzioni; mozioni; dichiarazioni; ordini del giorno; proclami; decreti, progetti di decreti e delibere; statuti, regolamenti e programmi di alcuni partiti, movimenti e associazioni.

Condizioni d'accesso

L'archivio è liberamente consultabile nel rispetto della normativa archivistica vigente e del regolamento interno della Fondazione Gramsci.
L'archivio ha ricevuto la dichiarazione di notevole interesse storico dalla Sovrintendenza archivistica del Lazio il 18 settembre 1975.

Criteri di ordinamento

L'archivio è ordinato in 34 serie:

1.   Direzione
2.   Direzione singoli
3.   Direttive
4.   Triumvirati
5.   Attività militare
6.   Italia centrale
8.   Emilia-Romagna
9.   Piemonte
10. Piemonte
11. Piemonte
13. Piemonte, città
14. Lombardia
15. Lombardia, città
16. Lombardia
17. Liguria e singole città
18. Liguria e singole città
19. Veneto e singole città
20. Friuli Venezia Giulia e Jugoslavia
21. Fronte della gioventù e Gruppi di difesa della donna
22. Comitato Liberazione Nazionale (Cln)
23. Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (Cinai), regioni e partiti politici
24. Dopo la Liberazione
25. Liberazione
26. Francia e Svizzera
27. Svizzera
29. Varie
30. Sindacati
31. Partiti e giunte interpartito
32. Stampa
33. Documenti fascisti
34. Servizio di informazione e polizia (SIP)

Unità di descrizione collegate

Archivio del Partito comunista italiano