Guida agli archivi della Fondazione Istituto Gramsci

Raccolte

  • Biografie, memorie, testimonianze
    vai alla scheda
  • Gianmario Cazzaniga   1960 - 1975
    vai al livello inferiore   vai alla scheda Il fondo comprende il materiale raccolto da C., il quale, donandolo all'Istituto nel 1978, provvedette anche al suo ordinamento e a fornire per ogni gruppo rappresentato una breve nota storica. Le carte sono concentrate soprattutto tra il 1967 e il 1972. E' questo un periodo di grande fluidità delle esperienze
    della Nuova sinistra, ove più intensi appaiono la comunicazione e lo scambio tra le varie organizzazioni e si registra una maggiore proliferazione di sigle, di comitati di fabbrica, di scuola, di territorio, di coordinamenti intergruppi. Si trovano pubblicazioni a stampa, ciclostilati dattiloscritti (atti di convegni, relazioni, volantini, ecc.) riguardanti un centinaio di formazioni extraparlamentari italiane, e una sezione di documentazione internazionale (in particolare sul Partito comunista cinese). Il nucleo documentario più completo è quello che si riferisce all'Olc, alla sua attività interna, alle iniziative, alle pubblicazioni, ai rapporti con le altre formazioni extraparlamentari, nel periodo che va dalla sua costituzione nel 1972 al suo scioglimento nel 1975. Consistente è la documentazione sul movimento studentesco nelle sue varie articolazioni. Di particolare interesse sono anche i materiali riguardanti il Psiup, soprattutto la componente di sinistra e le sue roccaforti: Biella, Pisa e federazione giovanile, ecc. E' presente anche documentazione riguardante i segnali di dissenso e contestazione che, negli anni sessanta cominciano a emergere, all'interno delle organizzazioni tradizionali della sinistra e del movimento popolare, specialmente Pci e cattolici. Una consistente mole di materiale testimonia l'interesse per la vicenda dei «Quaderni rossi», e, in generale, dei gruppi operaisti, che da quel nucleo traggono vita, come «Classe operaia», «La Classe» e «Potere operaio». Sullo stesso tema, esistono altri documenti, quali quelli posseduti dalla Fondazione Feltrinelli in particolare i fondi: Istituto Rodolfo Morandi, Quaderni rossi, Thrino; Raniero Panzieri, Torino e Potere operaio 1962-1972 (donato da Antonio Negri, Milano) - e dall'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia - in particolare il fondo Documenti della nuova sinistra relativo soprattutto al Pcd'I (m-l) e a Lotta continua. I gruppi e i movimenti rappresentati si riferiscono per lo più a organizzazioni di orientamento marxista-leninista, mentre appaiono pressoché assenti le organizzazioni anarchiche e libertarie.

    chiudi

  • Federazione giovanile comunista italiana
    vai alla scheda
  • Fotografie
    vai al livello inferiore   vai alla scheda La maggior parte delle fotografie è stata prodotta nell'arco di tempo compreso tra gli anni della guerra di liberazione nazionale e gli anni settanta.
  • Materiale di propaganda fascista   1937 - 1944
    vai alla scheda Materiale periodico e a stampa.
  • Materiali sulla Spagna   1938 - 1988
    vai al livello inferiore   vai alla scheda Si tratta di una raccolta di materiali della e sulla guerra di Spagna, in particolare sulla partecipazione dei comunisti italiani.
  • Movimento antifascista italiano in Australia   1933 - 1945
    vai alla scheda I documenti diventano più numerosi a partire dal 1939. La parte quantitativamente più rilevante del fondo è costituita dalla corrispondenza indirizzata a Matteo Cristofaro, segretario della sezione australiana del Pcd'I. Tra i corrispondenti si segnalano Frank Carmagnola e Omero Schiassi, l'avvocato socialista tramite il quale il movimento antifascista di Melbourne
    allacciò rapporti con i circoli antifascisti di Sydney, con l'emigrazione antifascista in Argentina, con l'Alleanza Giuseppe Garibaldi in Messico e con il centro estero del Pcd'I in Francia. Questi contatti sono ampiamente documentati dalle lettere e da altri materiali del fondo. Sono inoltre presenti: volantini e stampa antifascista; corrispondenza del consolato italiano con il governo australiano sull'attività degli antifascisti italiani; lettere di emigranti italiani rinchiusi nei campi di raccolta durante il secondo conflitto mondiale; lettere di lavoratori italiani già emigrati o che intendevano emigrare in Australia nel biennio 1947-1949.

    chiudi

  • Movimento studentesco di Roma   1970 - 1976
    vai alla scheda La raccolta è composta prevalentemente da volantini; sono anche presenti opuscoli, bollettini, appelli, documenti politici e programmatici. Una parte consistente del materiale è stata prodotta dagli studenti di singoli istituti di istruzione secondaria superiore e da coordinamenti di scuole. Tra i numerosi soggetti produttori vanno anche annoverate le seguenti organizzazioni
    politiche e sindacali: Ao, Cgil-Cisl-Uil, comitati unitari del movimento studentesco, Dp, Fgci, Fgsi, Lc, «Il Manifesto», Nuclei comunisti rivoluzionari, Partito comunista rivoluzionario-PI Internazionale, Pcd'I (m-l), Pdup, Potere operaio, Psiup, Unione dei comunisti marxisti-leninisti. E' raccolta inoltre documentazione proveniente da collettivi femministi e da altre articolazioni del movimento di liberazione della donna. Consistente è il materiale relativo alla politica scolastica, alla riforma dell'istruzione secondaria superiore e universitaria, ai decreti delegati e al diritto allo studio. Cospicua è anche la documentazione concernente lo squadrismo neofascista. Si segnalano inoltre alcuni materiali di propaganda per il referendum sull'abrogazione della legge sul divorzio del 1974 e per le elezioni del 15 giugno 1975. Una parte della documentazione riguarda l'attività politica e culturale svolta nel quartiere Monteverde della capitale ed in particolare nei licei in esso ubicati.

    chiudi

  • Movimento studentesco e organizzazioni politiche della sinistra   1969 - 1973
    vai alla scheda Si tratta prevalentemente di materiale di propaganda ciclostilato. La documentazione consiste di volantini; opuscoli; bollettini; supplementi di periodici; numeri unici; relazioni e tesi preparate in occasione di convegni, conferenze e seminari; documenti politici; questionari; piattaforme rivendicative; circolari; appelli; comunicati e ritagli stampa. Numeroso è il materiale prodotto da collettivi e
    coordinamenti di studenti dell'Università di Roma e da organismi centrali e territoriali di partiti, sindacati e movimenti, tra cui Ao, Cgil-Cisl-Uil, «Il Manifesto», Movimento studentesco romano, Organizzazione anarchica romana, Partito comunista rivoluzionario-IV Internazionale, Pci, Pdup, Pcd'I, Unione dei comunisti italiani ". E' individuabile un nucleo di documenti di Unità operaia - tra cui le bozze delle tesi della I conferenza di organizzazione del febbraio 1972 - e della Lega dei comunisti. È presente anche documentazione prodotta dagli studenti di istituti di istruzione secondaria superiore di Roma.

    chiudi

  • Organismi dirigenti nazionale del Pci
    vai alla scheda
  • Questioni del lavoro relative alla Società telefonica   1938 - 1942
    vai alla scheda È prevalentemente conservata documentazione relativa ad una controversia di lavoro concernente le mansioni degli impiegati delle società telefoniche concessionarie di zona. I documenti consistono in gran parte di corrispondenze tra le federazioni nazionali degli esercenti e degli addetti alle comunicazioni elettriche; la direzione generale del lavoro e il segretariato delle corporazioni del Ministero delle corporazioni; la Confederazione fascista dei lavoratori dell'industria; la direzione dei servizi del lavoro, servizi contratti e vertenze; l'ispettorato corporativo di Genova e l'Unione dei lavoratori dell'industria della provincia di Genova.
  • Scuola e politica scolastica del Pci   1947 - 1983
    vai al livello inferiore   vai alla scheda I documenti consistono prevalentemente di atti ufficiali; verbali; testi di relazioni e interventi, resoconti, ordini del giorno, risoluzioni, piattaforme contrattuali e rivendicative, comunicati stampa relativi a congressi, convegni, conferenze, sedute di consigli comunali o provinciali, seminari, assemblee e riunioni di lavoro. È documentata inoltre l'attività interna di alcune strutture -
    in particolare del Pci, della sezione di scienze dell'educazione dell'Istituto Gramsci e del Sns - con circolari, corrispondenze, progetti di ricerca e di lavoro, bozze di articoli, note, appunti vari. Rilevante è la presenza di disegni e proposte di legge parlamentari e regionali, sia in versione definitiva, che in bozze. È conservato numeroso materiale a stampa, periodico e di propaganda. Infine si segnalano circolari e bollettini ufficiali del Ministero della pubblica istruzione.

    chiudi

  • Tribunale speciale per la difesa dello Stato   1926 - 1937
    vai al livello inferiore   vai alla scheda
  • Volantini e manifesti dell'antifascismo e della resistenza   1921 - 1945
    vai al livello inferiore   vai alla scheda
  • Volantini e manifesti del secondo dopoguerra   1956 - 1975
    vai alla scheda È conservato materiale distribuito in Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia e Veneto.Si tratta prevalentemente di materiale prodotto dal Pci e in particolare dalle federazioni provinciali, dai comitati di zona, dalle sezioni territoriali e di fabbrica, dagli organismi locali della Fgci. Limitatamente ai periodi di
    campagne elettorali è conservato numeroso materiale periodico e di propaganda prodotto dagli altri partiti politici, da coalizioni di lista, da singoli candidati e da associazioni culturali, di elettori e di categorie di lavoratori. Oltre ai volantini ciclostilati e a stampa, ai manifesti e agli opuscoli, consistente è anche la presenza di periodici, numeri unici, bollettini e notiziari ciclostilati. Sono conservati programmi presentati dai partiti in occasione delle elezioni politiche e amministrative, lettere e biglietti inviati agli elettori e altro materiale di propaganda elettorale. Sono raccolte inoltre circolari sulla propaganda e sull'organizzazione di dibattiti e riunioni prodotte dagli organismi territoriali del Pci, proposte di leggi concernenti questioni di natura locale, bozze di volantini e minute. Si segnala infine la presenza di documentazione relativa ai congressi di alcune sezioni del Pci e a convegni e conferenze promossi da organizzazioni nazionali e locali delle Acli, del Pci e del Psiup. Il nucleo documentario più consistente riguarda le elezioni politiche anticipate del 7-8 maggio 1972; rilevante è anche la presenza di materiale relativo alle elezioni amministrative del 27-28 maggio 1956 e del 15-16 giugno 1975. La documentazione raccolta è ordinata secondo un criterio geografico.

    chiudi