Guida agli archivi della Fondazione Gramsci

Raccolte >

Volantini e manifesti dell'antifascismo e della resistenza

  • Volantini dell'antifascismo   1921 - 1940
    vai alla scheda Sono raccolti 711 documenti, una parte consistente dei quali è senza data (268). Sono conservati anche bollettini interni di partito, circolari, periodici e numeri unici, opuscoli. Il nucleo fondamentale è costituito da volantini prodotti dal Pcd'I e dalle sue articolazioni (gruppi comunisti di fabbrica, comitato sindacale comunista nazionale, federazioni del
    partito, Fgci, donne comuniste, sezione italiana dello Sri). E' presente anche documentazione prodotta dalle organizzazioni sindacali legate all'Internazionale sindacale rossa (Cgil, Fiom, Federazione dei lavoratori del mare, alcune camere del lavoro, vari comitati d'agitazione clandestini di fabbrica, ecc.) e, in misura minore, da altre organizzazioni come la Cgl legata all'Internazionale di Amsterdam, il partito socialista, Giustizia e libertà, il Partito repubblicano. Vanno segnalati inoltre volantini firmati: «I contadini iscritti nelle corporazioni fasciste», «Un gruppo di fascisti onesti» e «Un gruppo di lavoratori iscritti ai sindacati fascisti», prodotti quasi certamente dagli stessi comunisti. Il materiale prodotto in Italia si concentra nei primi anni della dittatura fascista e diventa pressoché assente dopo il 1931, mentre i documenti degli anni 1932-1940 sono quasi esclusivamente prodotti all'estero, soprattutto in Francia, per il periodo 1934-1936, e a Mosca. Si segnala la presenza frequente, sui documenti, di annotazioni coeve - quali la data topica e cronologica, il numero di copie tirate, la distribuzione geografica del volantino - e di commento politico.

    chiudi

  • Volantini della resistenza   1941 - 1945
    vai alla scheda Vi sono circa 3000 documenti, parte dei quali provenienti dal comando generale di Asti del Cvl e della federazione del Pci di Bologna. A questo nucleo sono stati aggiunti, probabilmente, volantini provenienti dal fondo Direzione Nord dell'archivio del Pci. Sono maggiormente rappresentati gli anni 1944-1945 e le regioni settentrionali. Numerosi
    i volantini che riguardano gli scioperi operai del 1944 e 1945. Oltre al materiale di propaganda prodotto dai Gdd, dal Fdg, e dal comitato segreto di agitazione, si trovano anche volantini rivolti agli sfollati, alle singole categorie di lavoratori, tra cui portieri, insegnanti, magistrati, soldati e agenti di Ps nonché alle varie categorie operaie, dai ferrovieri ai poligrafici, dalle mondine ai meccanici, firmati con le sigle più varie. Non sono assenti volantini di altre organizzazioni, dai sindacalisti rivoluzionari ai vari partiti del fronte unitario antifascista, nonché materiale di propaganda fascista. Si segnala la presenza molto frequente di note manoscritte sugli stessi volantini riguardanti la loro diffusione (quantità di copie stampate e luogo di edizione, attribuzione dell'autore), ed il giudizio politico dei dirigenti comunisti sulle parole d'ordine lanciate nelle varie realtà o da singoli militanti.

    chiudi